Blefaroplastica superiore e inferiore

Intervento chirurgico per correggere gli effetti dell’eccesso di pelle e tessuto adiposo, donando agli occhi un aspetto giovane e rilassato.

Blefaroplastica superiore e inferiore a Pordenone e Trieste
Uno sguardo libero da pesantezza e stress

Gli occhi risentono particolarmente dell’invecchiamento della pelle: la palpebra superiore cede, a causa del rilassamento della cute, mentre quella inferiore tende ad accumulare eccessi di tessuto cutaneo o adiposo (le “borse sotto gli occhi”). A causa di questi effetti dell’invecchiamento lo sguardo appare teso e affaticato.

La blefaroplastica corregge gli effetti dell’eccesso di pelle e del tessuto adiposo, restituendo allo sguardo un aspetto più rilassato e giovanile.

Questo intervento non permette di eliminare le rughe perioculari (zampe di gallina), che andranno trattate con differente metodica. Anche le discromie cutanee attorno alla palpebra inferiore difficilmente possono essere modificate con questa procedura.

  • Ringiovanisce lo sguardo
  • Riduce le occhiaie
  • Riduce le borse sotto gli occhi
  • Elimina il senso di pesantezza agli occhi
  • Anestesia locale con eventuale sedazione
  • Decorso post-operatorio veloce

Indicazioni

La blefaroplastica è indicata per eliminare l’eccesso di pelle della palpebra superiore e/o inferiore e gli accumuli di grasso nel contesto dell’inferiore.
L’intervento può essere eseguito sulla palpebra superiore, su quella inferiore, o su entrambe contemporaneamente.

L’intervento

Le cicatrici sono quasi invisibili; nella palpebra superiore vengono “nascoste” nel contesto del solco che si forma aprendo l’occhio. Nella palpebra inferiore invece la cicatrice è collocata appena al di sotto della linea ciliare. La piccola parte di cicatrice che sporge lateralmente all’occhio viene agevolmente coperta con un po’ di trucco nel primo periodo, risultando poi anch’essa pressoché invisibile.

Dopo la blefaroplastica

È necessario seguire alcune accortezze, dopo l’intervento, per ridurre il più possibile i piccoli fastidi dell’intervento e trascorrere un sereno decorso post-operatorio.
Per alcuni giorni sarà opportuno dormire con la testa leggermente sollevata, applicare ghiaccio e del collirio. Tutte le indicazioni per il post-operatorio verranno ampiamente illustrate durante la prima visita.
Del semplice Paracetamolo è usualmente più che sufficiente a controllare il lieve dolore; andranno invece assolutamente evitati, nei 15 giorni antecedenti l’intervento e per tutto il periodo post-operatorio i classici antinfiammatori (perché possono favorire il sanguinamento).
I gonfiori, le ecchimosi e le discromie presenti nel post-operatorio sono normali, e la loro evidenza è variabile da paziente a paziente; si risolveranno comunque nel giro di 7-10 giorni.
Le suture verranno rimosse entro 1 settimana.
La normale vita sociale e lavorativa potrà essere ripresa dopo 7-10 giorni.

Possibili complicanze

Le complicanze, infrequenti, sono generalmente legate ad un sanguinamento o ad un lieve stiramento della cicatrice, usualmente corretto con adeguati massaggi. Raramente vi è la necessità di reintervenire chirurgicamente.

Prenota una visita o una consulenza

Compila i campi seguenti, verrai contattato direttamente da un nostro responsabile per confermare la tua prenotazione.